Home » Leggi tutti gli articoli, News Primo Piano

Assemblea generale del personale CFVA

2 Luglio 2018

Nella mattinata di venerdì 15 giugno scorso si è svolta presso il Teatro Comunale di Serrenti l’Assemblea-Convegno, organizzata dalle nostre OO.SS. per riprendere il confronto con la Giunta e le Forze politiche sul tema della riforma del CFVA, e per riportare l’attenzione sulla necessità di ottenere concrete e significative risposte sulle principali criticità di cui il Corpo Forestale soffre.

Alla riunione, svoltasi in un clima di confronto franco ma civile e costruttivo, hanno preso parte gli Assessori regionali all’Ambiente Donatella Spano e al Personale Filippo Spanu, il Vicepresidente del Consiglio regionale Eugenio Lai, il Presidente della Commissione Autonomia Francesco Agus ed il coordinatore della Sottocommissione incaricata di elaborare il testo per la riforma del CFVA Gianfranco Congiu., ed il consigliere regionale Cesare Moriconi.

Erano presenti anche il nostro collega e Deputato Alberto Manca, alcuni esponenti del CORPAFOR (rappresentanti dei Corpi Forestali delle altre Regioni e Province autonome) ed i vertici del nostro CFVA. Dopo la linea tracciata dalle nostre relazioni, tutti gli interventi, ricchi di contenuto, hanno focalizzato l’attenzione sui problemi più urgenti ed improrogabili che devono essere risolti con immediatezza :

  • la forte difesa della competenza autonomistica della Sardegna per la tutela dell’ambiente e la scelta di conservare il Corpo Forestale come soggetto primario per esercitarla ;
  • l’esigenza di un nuovo concorso per l’assunzione di personale giovane, per fronteggiare la grave situazione di carenza e l’alta percentuale di inidoneità oggi esistente, e che nei prossimi anni sarà aggravata dai pensionamenti e dal crescere dell’età media ;
  • il riconoscimento della specificità delle funzioni svolte dal personale del CFVA, attraverso l’adeguamento di elementi retributivi e l’adozione di iniziative per l’equiparazione giuridica al personale omologo delle altre forze di polizia statali ai fini della maturazione dei requisiti per il collocamento in quiescenza.

Gli esponenti politici presenti hanno tutti dimostrato la piena conoscenza e portata dei problemi trattati, ed espresso con chiarezza il fermo convincimento di difendere l’Autonomia ed il ruolo e la funzione del Corpo Forestale, quale struttura essenziale a presidio e difesa del territorio e dei cittadini sardi, e la volontà di impegnarsi per dare le risposte ai problemi rappresentati.

Esprimiamo grande soddisfazione per la piena riuscita dell’evento e rimarchiamo la convinzione che solo con un confronto serio, civile e rispettoso del ruolo della controparte, e con la proposizione di obiettivi concreti e ragionevolmente realizzabili si può avere la giusta attenzione per le nostre istanze. Come solo con un intelligente lavoro di costruzione dei rapporti con gli interlocutori si possono ottenere le risposte alle nostre legittime aspettative. Per il prossimo futuro, il nostro progetto sarà quindi quello di sollecitare con tenacia Giunta e Consiglio a mantenere gli impegni assunti in questa fondamentale occasione, continuando a fornire il nostro contributo di proposte ed ipotesi di soluzione concrete.

Invitiamo tutte le Colleghe ed i Colleghi ad una seria riflessione sulla delicatezza del momento, sulla necessità della massima unione e compattezza al nostro interno, e sulla esigenza di contrastare, da qualsiasi parte provengano, iniziative estemporanee prive di prospettiva, se non quella di inasprire il confronto ed alimentare un inutile e controproducente disfattismo.

Le Segreterie. CGIL, UIL e S.A.F.