[ 1 mar 2015 ]
cerbiatto

Con molto ritardo rispetto alle previsioni contrattuali, in alcuni ispettorati, si stanno notificando soltanto ora, le valutazioni relative all’anno 2013. Chiaramente si tratta di un adempimento burocratico che non influisce sul pagamento delle spettanze che si è svolto perfettamente in regola con i tempi e le procedure contrattuali, ma sul quale occorre comunque fare qualche riflessione.
Le valutazioni legate al “premio di rendimento” hanno creato in molte amministrazioni fra cui la nostra, malumore fra il personale ed anche numerose ingiustizie. Si tratta di una procedura (prevista dalla legge e recepita dal nostro contratto) …

Leggi tutto »
Appuntamenti

Gli incontri, le riunioni ed i principali appuntamenti di interesse per la nostra categoria

Leggi tutti gli articoli

Leggi tutti gli articoli recenti

Elezioni SAF – 15 aprile 2014
FITQ

Moduli, notizie e quant’altro

Iscriviti al Saf

Alle elezioni del 15 aprile potranno candidarsi e votare tutti gli iscritti

25 feb 2015
Ettore_ROSATO 3

Il disegno di legge del Governo (1577) che prevede la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, dovrebbe terminare il proprio iter legislativo al Senato per essere messo in discussione al Parlamento. Se la norma dovesse essere approvata così com’è stata proposta, fra qualche mese un istituzione vecchia di quasi duecento anni non esisterà più.
Il disegno di legge al momento, non fa alcun riferimento ai Corpi Forestali di Regioni e Provincie autonome, “protetti” dai loro statuti di “rango costituzionale”, ma crea comunque, in tutti noi, preoccupazione ed incertezza. In questo contesto …

16 feb 2015
cala goloritza

La Giunta Regionale, nel suo disegno di legge finanziaria 2015, propone la modifica del regolamento sul vestiario e ripropone la norma che riconosce la causa di servizio per il personale CFVA. Entrambi gli articoli però vengono stralciati dagli uffici di Presidenza del Consiglio Regionale in attuazione dell’articolo 34 del regolamento interno che impedisce di inserire “norme intruse”.
Una disposizione che sarebbe certamente comprensibile se effettivamente fosse applicata sempre e per tutti, ma che suona come una beffa per il fatto che storicamente nella legge finanziaria della regione sono passate norme “at personam” …

9 feb 2015
volpe

Soltanto grazie alla tecnologia l’uomo ha potuto costruire auto moderne, aerei sicuri, o semplicemente un televisore a led. Il risultato di una serie sterminata di interconnessioni “cerebrali” che i sistemi informatici hanno saputo valorizzare unendo le esperienze di ogni singola tecnologia e mettendole assieme. Nemmeno la “buonanima” del geniale Steve Jobs, fondatore della Apple, avrebbe potuto costruirsi da solo un telefono dell’ultima generazione. Discorso che certamente può essere valido anche per le pubbliche amministrazioni dove la tecnologia o semplicemente mettere in rete le singole esperienze porta sicuramente ad una crescita.
Ben vengano quindi, anche …

2 feb 2015
bamby

Il Governo, con un decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 16 dicembre scorso, adegua l’età pensionabile alle aspettative di vita, cresciute, secondo parametri Istat, di 4 mesi.  Certamente una buona notizia sapere che possiamo sperare di vivere un po’ più a lungo, ma che accentua la preoccupazione di raggiungere primo o poi il traguardo di una pensione che tenga conto del lavoro che facciamo e che abbia inoltre un valore sufficiente a farci vivere con un minimo di tranquillità.  Gli ultimi nostri colleghi che di recente sono andati in “quiescenza” con il vecchio …

26 gen 2015
Montenovo

Progressioni giuridiche: ennesimo sollecito del SAF alla Giunta

26 gen 2015
pellegrino

Negli ultimi tempi si parla sempre più spesso di razionalizzazione delle forze di polizia in Italia e della necessità di eliminare doppioni e sovrapposizioni che spesso nascono, non da precise necessità operative di tutela della sicurezza del cittadino e la persecuzione dei reati, ma semplicemente per garantire incarichi, “prestigio” e relative retribuzioni, che seppur con il limite imposto solo di recente dal Governo (massimo 240 mila euro) restano comunque un forte motivo di interesse sopratutto se paragonati agli stipendi riservati alla restante “truppa”.
Da sempre e sotto gli occhi di tutti, la sovrapposizione di Carabinieri e …

19 gen 2015
papera

C’era una volta il dipendente pubblico, ed in particolare chi indossava una divisa, che oltre ad avere un buon stipendio poteva contare sui trattamenti economici “accessori” come missione e straordinario (che in qualche caso valevano un altro mezzo stipendio) e a fine carriera, grazie anche a qualche promozione, non solo andavano in “quiescenza” ancora giovani ma sopratutto con una pensione di tutto rispetto.
Di questo trattamento, non solo erano contenti i dipendenti ed i loro familiari, ma anche idraulici, muratori, elettricisti ed i rivenditori di auto, in quanto i soldi degli stipendi dei nostri vecchi colleghi …